L’esperienza insegna e condividerla illumina

L’esperienza insegna, è un proverbio antico quanto il mondo.

Che cos’è l’esperienza?

L’esperienza è la trasformazione del vissuto in conoscenza applicabile nella vita.

L’esperienza è prima interna e poi esterna.

L’esperienza interna consiste nel trasformare le informazioni in conoscenza, di modo che sia applicabile.

L’esperienza esterna consiste nell’applicare quella conoscenza.

L’esperienza non è solo nostra ma è collettiva.

Tutto ciò che apprendiamo e che poi applichiamo, possiamo farlo anche perché ci sono state e ci sono altre persone che interagiscono con noi

Quando scopriamo qualcosa, significa che quel qualcosa esisteva già, altrimenti non potevano scoprirla.

Qualcuno è stato, direttamente o indirettamente, co-creatore della nostra esperienza.

Lo stesso vale per le idee e le intuizioni.

Le idee si basano su informazioni e conoscenza che qualcuno prima di noi, ha donato all’umanità.

Le intuizioni arrivano dall’inconscio o come lo si vuole chiamare.

La memoria non è locale ma è non locale e le intuizioni arrivano da un “algoritmo spirituale” collettivo.

Tutto ciò che impariamo a livello esperienziale è anche il riflesso di ciò che ci è stato donato.

E come buona regola, va restituito.

Come?

Donando la nostra esperienza.

L’esperienza insegna e la sua condivisione illumina

L’esperienza insegna e ci permette di imparare attraverso la pratica.

Quando impariamo qualcosa ci illuminiamo dentro, ovvero facciamo luce dove prima era buio.

Ora attenzione.

Illuminarsi come riflesso di una esperienza non significa avere scoperto qualcosa di illuminante

Diventa illuminante quando la condividiamo, altrimenti illumina soltanto una parte di noi stessi.

L’illuminazione ha una regola madre: la verità.

Per verità non si intente quella universale, nessuno la possiede.

Intendiamo le verità dell’esperienza che significa condividere anche le fragilità che accompagnano ogni esperienza.

Come fa la farfalla.

Quando si trasforma da bruco a farfalla, in una fase precisa della trasformazione, essa è fragile e questa fragilità la manifesta.

La fragilità non ha nulla a che fare con la debolezza, ma con la verità.

La fragilità è l’altra faccia delle medaglia della forza.

Infatti, proprio vivendo a manifestando la sua fragilità, la farfalla può spiegare tutte e due le ali e volare verso il sole.

La verità dell’esperienza permette di rendere la sua condivisone illuminante

metodo ottovolante

L’esperienza insegna ed è il calibro della vita, perché ti permette di sbagliare quando necessario per comprendere scoprendo.

Oscard Wild diceva: L’esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l’esame, poi ti spiega la lezione

L’esperienza insegna perché va vissuta.

Occorre vivere le cose per trasformare il piombo in oro, come in alchimia.

Il piombo è pesante, infatti spesso ti porta verso il fondo, mentre l’oro è potenza, come il sole.

Quando il piombo è alleggerito di tre protoni, si trasforma in oro.

È da qui che nasce Happy Goals, dalla trasformazione alchemica delle esperienze di Fabio Zancanella, autore di Happy Goals e del Metodo OttoVolante.

Come scrive Fabio Zancanella nel libro Happy Goals:

“Non ti preoccupare, non stai leggendo di un ennesimo sapiente illuminato, ma di un uomo che ha vissuto nel cassetto, così tanto da averlo rotto per obesità.

Una scintilla di luce mi ha risvegliato dalla densità di psicofarmaci e dalle catene della nullità per mancanza di valori.

Ho compreso qualcosa di utile e sono certo potrà esserlo anche per te.

I valori spesso non sono nostri, così i sogni, le scelte della nostra vita.”

L’esperienza insegna che la potenza della nostra autenticità si trova spesso nelle camere segrete della mente

Queste camere segrete si raggiungono attraverso percorsi non sempre facili e gradevoli.

Altrimenti non sarebbero camere segrete.

È in quelle camere segrete che trovi i tuoi tesori, il tuo oro.

Tutti i tesori sono ben nascosti e occorre fare dei percorsi non facili per raggiungerli.

Una volta raggiunti, sono tuoi per sempre.

L’esperienza insegna e la sua condivisione illumina.

Donare la nostra esperienza significa irradiare della nostra luce il grande algoritmo dell’inconscio collettivo.

Questa è la vera illuminazione, la TUA.